Il Wisterton 7

 

Ventrue, osservando il ragno che divorava il Ghast, commentò dicendo che il suo cucciolotto doveva essere affamato, dopo tanti secoli di digiuno. Aramil, osservando la scena, fatico a trattenersi dal vomitare.

Torak sussurrò a Ventrue, facendogli notare che poteva anche crearlo più piccolo. Il fantasma rispose che in realtà avrebbe voluto crearlo più grosso. Quando Torak gli fece notare che aveva delle manie di grandezza decisamente esagerate, Ventrue rispose che non immaginava nemmeno quanto. Concluse infine dicendo che quello spuntino non sarebbe bastato a saziare il Wisterton.

 

Nel frattempo in superficie, i sovrani di Free Haven iniziarono l’evacuazione della città.

Aramil e Torak discussero sul da farsi, decidendo di affrontare il Wisterton per dar tempo agli Ironfist di evacuare Free Haven, consci del fatto che probabilmente non sarebbero sopravvissuti a quella battaglia.

 

Il mostro finì di mangiare, dopodiche si voltò verso di loro, e cominciò ad osservarli. Fu così che la battaglia cominciò.

Worland, pronunciando parole in Silvano, evocò una tempesta elettrica sopra il ragno, che venne colpito da un fulmine. Ilde si avvicinò al mostro, mentre Torak si lanciò alla carica colpendo il mostro e ferendolo. Aramil, pronunciando parole in lingue dimenticate, scagliò un fulmine contro il Wisterton. Anche Altairon attinse alla magia arcana, scagliando un raggio di calore contro il ragno, mentre Shintlara benediva il gruppo.

 

Il ragno, infuriato per le ferite subite, si protese contro Torak e lo azzannò ferendolo gravemente. Inoltre, il veleno del mostro iniziò a scorrere attraverso le vene del nano, che si sentì debole.

Worland scagliò un altro fulmine, ma questo sembrò non danneggiare il mostro. Ilde lo caricò, ma la sua ascia cozzò contro la pelle durissima del Wisterton, non arrecandogli nessun danno. Torak, indebolito dal veleno, non riuscì a penetrare con la sua ascia nella pelle del mostro. Aramil, pronunciando arcane parole, scagliò una scarica di elettricità dalle mani, mentre Altairon colpì il mostro con un altro raggio incandescente. Shintlara, evocando la magia oscura, scagliò un raggio di energia negativa contro il mostro, ma apparentemente non ne venne danneggiato.

Ventrue, osservando la scena, commentò dicendo che gli piacevano i valorosi.

 

Il Wisterton si volse verso la nana che era appena giunta, e chiuse le sue zanne su di lei. Ilde venne ferita gravemente dalle zanne del ragno, e cadde al suolo svenuta. Worland, mentre i fulmini continuavano a cadere sul mostro, evocò una sfera infuocata sotto le sue zampe, ferendolo ulteriormente. Torak, infuriato per la caduta di Ilde, si lanciò con tutte le sue forze contro il mostro, riuscendo a ferirlo ulteriormente. Aramil evocò nuovamente le scariche elettriche, mentre Altairon scagliava dardi incantati contro il mostro. Shintlara corse a portare soccorso a Ilde.

 

Il Wisterton si volse nuovamente verso Torak, e ancora una volta lo morse ferendolo sempre più gravemente. Worland invocò nuovamente il fulmine sul Wisterton, ma anche questa volta il mostro non sembrava risentire delle ferite subite; inoltre, il druido gridò alla sua amata Shintlara di allontanarsi da quel mostro. Torak tentò nuovamente di colpire il Wisterton, ma nuovamente la sua ascia fu fermata dalla pelle del mostro. Aramil, avendo finito gli incantesimi utili, evocò la magia arcana per volare al sicuro, mentre Altairon lanciava i suoi dardi incantati e Shintlara invocava la magia di Eilistrae per curare le ferite di Torak.

 

Purtroppo, nonostante tutti i colpi subiti, il Wisterton era ancora forte, mentre i nostri eroi erano allo stremo…

 

Il Wisterton 7ultima modifica: 2010-08-23T09:00:00+02:00da paolo61175
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento