Il Male si avvicina 2

  Durante il viaggio, Altairon chiese alla regina informazioni su Alessandro De Neri, e sulla sua importanza a corte. Katrine disse che la sua famiglia era sempre stata importante nella capitale, e che prima di Alessandro c’era una persona che diceva di essere il padre… Raggiunsero il resto del gruppo pochi minuti prima dell’arrivo a Silvercreek, e poterono contemplare i … Continua a leggere

Il Male si avvicina 1

  Come ogni mattina, gli incantatori si isolarono per preparare i loro incantesimi, lasciando soli Xiras e Torak. E fu così che il coboldo propose una partita a dadi, per passare il tempo… Il nano e il coboldo si giocarono cinque corone d’oro e, dopo una partita combattuta, fu Xiras a vincere la somma scommessa. Nel frattempo, gli incantatori tornarono. … Continua a leggere

Una gita tra i monti 20

Si risvegliarono all’alba, senza alcun danno. Guardarono i Pilastri, ma dinanzi a loro scorsero uno spettacolo incredibile: i pilastri erano intatti, e svettavano dinanzi a loro, nel loro splendente marmo bianco. Il pilastro dell’equilibrio non era corrotto, come era la sera precedente. Altairon si guarò intorno cercando i resti di Ariel e chiamando il suo spirito, ma questi erano scomparsi, … Continua a leggere

Una gita tra i monti 19

  Riuniti nella biblioteca di Lucius, il gruppo discuteva i prossimi piani. Decisero di utilizzare il portale per far uscire, e poi rientrare, Lady Katrine, così da giustificare la sua presenza nel complesso. Nel mentre Aramil avrebbe proseguito le sue ricerche lì dentro, mentre gli altri sarebbero tornati a Silvercreek per comunicare il successo della loro impresa.   Mentre si … Continua a leggere

Una gita tra i monti 18

  Mentre Aramil e Torak studiavano i diari della donna, cercando di imitare la sua calligrafia per giustificare la loro presenza nel complesso, facendo credere alla stessa che Eritrius aveva affidato loro il complesso, Altairon, Worland e Shintlara portavano a Terra il corpo dell’intruso, cercando di ottenere informazioni dall’oracolo. Terra disse loro che il morto si chiamava Stephan e che … Continua a leggere

Una gita tra i monti 17

  Dopo aver ottenuto le risposte desiderate, il gruppo lasciò i pilastri, diretto verso la Sala del Tesoro di Eritrius, pronti alla battaglia contro la Madre degli Incubi… Purtroppo, Ariel non sapeva cosa dovevano aspettarsi nella sala del tesoro, poiché ciò che accadeva nell’Antico Maniero era un segreto per lei… La strategia decisa consisteva nel mandare avanti Ivana e Ryuk, … Continua a leggere

Una gita tra i monti 16

  Il loro cammino proseguì per circa dieci minuti nella galleria, quando dinanzi a loro videro la luce del sole. Spuntarono in una piccola valle incastrata tra i monti, solamente un’altra galleria al capo opposto della stessa permetteva di proseguire. Al centro della valle si trovava un basamento di marmo bianco, su cui si trovavano sette pilastri. Sei di questi, … Continua a leggere

Una gita tra i monti 15

  Riuniti nella biblioteca, iniziarono a studiare il sistema per prendere il Grimorio di Eritrius dal leggio e per tirarlo fuori dal portale. Secondo ciò che avevano scoperto dagli oracoli, il grimorio era protetto dall’influenza della magia, quindi dovevano usare altre soluzioni. Dopo aver misurato l’ampiezza del cerchio, legarono il leggio con una corda, facendo il giro attorno al simbolo … Continua a leggere

Una gita tra i monti 14

  In seguito, entrarono nel santuario di Acqua. Varcata la porta, si trovarono in una breve galleria che li condusse a un grande lago sotterraneo, illuminato da sfere luminose, dalle acque stranamente agitate, dove si manifestò lo spirito elementale. Quando Altairon chiese ad Acqua come curare la Bestia, la risposta dell’oracolo fu che per guarire la Bestia dalla sua follia … Continua a leggere

Una gita tra i monti 12

Mentre Worland ascoltava il racconto di Ivana, e di come la donna entrò al servizio di Eritrius, Altairons studiava il ragno, cercando di ripararlo. Dopo vari tentativi riuscì infine a riparare la creatura, e una volta attiva, grazie a vari esperimenti, giunse alla conclusione che il ragno meccanico attaccava la creatura con la massa maggiore in movimento. Dopo il riposo … Continua a leggere