Il Wisterton 4

Alla vista dei Ghoul, Torak impugnò saldamente l’ascia e, lamentandosi del nuovo incontro con i Non Morti, si lanciò alla carica. La battaglia fu breve, il solo Torak abbattè come una furia ben sei degli otto ghoul, mentre i restanti venivano abbattuti da Ilde. Gli altri membri del gruppo, nel frattempo, erano rimasti bloccati nella galleria dai due nani che … Continua a leggere

Il Wisterton 3

  Elizabeth disse che non sapeva chi fosse entrato, visto che ai vampiri non era più possibile varcare le porte del castello. Torak chiese alla ragazza cosa fosse il Wisterton, ma questa rispose che solamente Alessandro conosceva la natura del mostro, dato che fu lui a imprigionarlo nel castello. Elizabeth disse loro che era necessario entrare negli alloggi privati del … Continua a leggere

Il Wisterton 2

Giunsero alle porte di Free Haven a notte fonda. Le grandi porte cittadine erano ovviamente chiuse, quindi Torak si mise a chiamare a gran voce le guardie. Un piccolo sportello di legno si aprì, e una delle guardie vi si affacciò. Quando il soldato chiese cosa volessero a quell’ora della notte, Torak rispose che dovevano incontrare con la massima urgenza … Continua a leggere

Il Wisterton 1

Ulteriori esami del manoscritto non portarono a nulla di utile, solamente alla certezza di Aramil sull’inesistenza di un codice all’interno, e ad un esame da parte di Torak sull’inesistenza di nascondigli nella copertina. Il libro del veggente pazzo rimaneva un mistero. Altairon, su richiesta di Arami e di Torak, ripetè la profezia che lesse sulla tavoletta di Kresstak. Quando Xiras … Continua a leggere

Le Terre Selvagge 24

Quando si riunirono nella sala da pranzo, e videro che Torak aveva cambiato pettinatura, Aramil iniziò a ridere e a prendere in giro il nano, seguito a ruota da Krystal. Torak, dopo aver replicato ad Aramil, decise di caricarlo, ed entrambi ruzzolarono sul pavimento. Dopo aver bloccato Aramil, Torak iniziò a strofinare velocemente le nocche sulla nuca dell’elfo. Mentre i … Continua a leggere

Le Terre Selvagge 23

Quando Dresde ultimò il suo rapporto Xiras, ancora concentrato sulla sorella malata, vedendo che avevano l’aria stanca, offrì a tutti loro una stanza per potersi riposare dalle fatiche degli ultimi giorni. Dresde accettò l’offerta, mentre gli altri dissero che avevano intenzione di fare qualche acquisto in città. Crizia si offrì di accompagnarli in città, dopo aver mostrato a Dresde la … Continua a leggere

Le Terre Selvagge 22

Nel frattempo, Dresde aveva percorso le vie cittadine, raggiungendo le porte del castello di Blackgate. Qui venne fermata da una guardia, ma la donna gli mostrò un anello con sigillo che aveva con sé, e che la identificava come agente del Re. Immediatamente venne portata in una stanza, dove incontrò il braccio destro di Xiras, Darcos. Dresde consegnò al coboldo … Continua a leggere

Le Terre Selvagge 21

Giunti in vista del Carro a Vapore, Kera apparve molto incuriosita dall’insolito oggetto che aveva di fronte. Altairon le spiegò che si trattava del mezzo di trasporto che li aveva condotti in quel luogo, e chiese a Ilde se il veicoli era dotato di luci che gli permettessero di muoversi di notte. La nana rispose positivamente, e andò ad aprire … Continua a leggere

Le Terre Selvagge 20

Dopo alcuni minuti, giunse da loro Ussak, seguito dallo sciamano Kresstak. Dopo alcuni brevi convenevoli, il capo villaggio chiese loro cosa avrebbe potuto fare per loro il Re delle Piccole Lucertole, visto che i coboldi erano deboli, mentre i lucertoloidi erano forti. Altairon spiegò ad Ussak che, mentre per raggiungere i confini del regno di Ussak partendo dal suo villaggio … Continua a leggere

Le Terre Selvagge 19

  Dopo aver assistito al “matrimonio” tra i due lucertoloidi, Altairon andò a parlare con lo sciamano Kresstak. Dopo aver salutato l’anziano lucertoloide, e dopo averlo avvertito che il fantasma si sarebbe procurato in breve tempo un’Idra per sostituire quella morta, chiese allo sciamano se conosceva qualche profezia riguardante la fine del mondo. Kresstak rispose che aveva una profezia, scolpita … Continua a leggere